domenica, maggio 03, 2009

La pratica della distinzione

Marinella Pepe
LA PRATICA DELLA DISTINZIONE
Uno studio sull’associazionismo delle donne migranti
“Generazioni” – pp. 290 – euro 15,00

In un contesto epocale di profondi e irreversibili cambiamenti un ruolo decisivo èsvolto dalle migrazioni transnazionali, le quali intervengono ridisegnando gliequilibri globali e gli assetti locali. In particolare, tre processi si intrecciano articolando ancora di più lo scenario: la femminilizzazione dei flussi migratori; l’emergere crescente del ruolo della società civile; il protagonismo esercitato dai nuovi arrivati, che nella pratica associativa danno saggio di creatività e di capacità di autorganizzarsi. Il testo si sofferma sutali questioni, mettendo in luce i risultati relativi alla ricerca sull’associazionismo delle donne migranti. Lo studio empirico – condotto partendo da una cornice teorica sul tema ed eleggendo quale prospettiva d’analisi privilegiata il modello di Pierre Bourdieu, così come proposto ne La distinzione – ha preso in esame, grazie ad un approccio biografico, le modalitàattraverso le quali la pratica associativa viene tematizzata dalle migranti stesse. Dallo studio emerge come un diverso capitale biografico dia corpo a esperienze associative profondamente distinte per contenuti e per obiettivi (le Streghe, le Fate, le Nomadi, le Tessitrici). Desiderio di cura e bisogno distintivo, poi, accomunano i diversi vissuti, configurando la pratica associativa come un’esplicita risorsa di senso in un’epoca di legami deboli.

Marinella Pepe, assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze dell’educazione dell’Università di Roma Tre, è dottoredi ricerca in Servizio sociale. Si occupa di processi culturali e migratori, laicità e dialogo interreligioso; su queste tematiche hapubblicato saggi in riviste scientifiche. Ha curato, insieme a C.C. Canta, Abitare il dialogo. Società e culture dell’amicizia nel Mediterraneo (F. Angeli 2007).


Indice
Prefazione, di C.C. Canta
1. Introduzione

I. UNO SGUARDO TEORICO
2. Dalla crisi al kairòs.
3. Dinamiche migratorie

II. DENTRO LA RICERCA
4. Il disegno della ricerca.
5. Questioni di metodo.
6. L’oggetto della ricerca.
7. Il modello teorico di Pierre Bourdieu

III. LA PRATICA DELLA DISTINZIONE
8. L’associazionismo delle donne migranti: uno sguardo introduttivo.
9. Gli aspetti convergenti.
10. Gli snodi nei percorsi di vita.
11. Le tipologie associative

IV. CONCLUSIONI
12. Un universo multiforme
Riferimenti bibliografici e sitografici

Edizioni Unicopli, via Festa del Perdono 12, 20122 Milanotel. 02/42299666, redazione@edizioniunicopli.it