lunedì, agosto 01, 2011

David Norris not for president

Un nuovo scandalo sessuale ha sconvolto l'Irlanda. Questa volta riguarda il senatore David Norris, la figura più popolare del mondo gay e, almeno fino a qualche giorno fa, il favorito secondo i sondaggi nelle elezioni di ottobre per il Presidente della Repubblica.
Amatissimo dai media, in questi giorni stava raccogliendo tra i senatori e deputati irlandesi il supporto necessario per candidarsi alla presidenza quando improvvisamente alcuni membri del suo comitato elettorale si sono dimessi senza dare spiegazioni.
Nel giro di qualche ora è emerso che un ex partner di Norris, l'israeliano Ezra Nawi, nel 1992 era stato condannato nel suo paese per aver avuto rapporti sessuali con un quindicenne. Nawi è un attivista politico pro-Palestina e ha subito successivamente altre condanne per droga e atti osceni. Nel 1997 Norris ha scritto, in qualità di senatore e membro del comitato per gli affari esteri, una dettagliata lettera rivolta ai giudici di appello, in favore del proprio partner.
La lettera è diventata pubblica solo in questi giorni e qualcuno vi ha visto la mano dei servizi israelani.
Già in passato Norris aveva suscitato scalpore perché in un'intervista aveva difeso i rapporti tra adulti e ragazzi, sostenendo successivamente che si trattava di una discussione accademica con riferimenti alla Grecia antica.
Ormai il consenso popolare è sceso e alcuni parlamentari hanno ritirato il proprio appoggio alla candidatura di Norris il quale però non si dà per vinto. Alcuni avversari ne hanno chiesto le dimissioni da senatore, altri hanno sottolineato la linea morbida adottata dai media che invece in passato sono stati spietati quando scandali simili hanno riguardato dei religiosi.
Con il passare delle ore comunque appare sempre più chiaro che la figura di Norris sta diventando un imbarazzo per lo stesso movimento gay che ne aveva fatto il proprio paladino.
Nessuno nell'Irlanda di oggi vuole essere associato a chi difende uno stupratore di minorenni, tanto più se questo è il suo partner.

PS. Norris è ritirato la propria candidatura ma è ancora senatore.