martedì, febbraio 01, 2005

The Idea of a University

Esce nei prossimi giorni l'edizione italiana di The Idea of a University di John Henry Newman, curata da me per le Edizioni Studium.

E' mia la traduzione e la nota storica mentre il prof. Vincenzo Cappelletti ha scritto un'introduzione.

Il volume sarà presentato a Roma, insieme agli Scritti fucini di Giovan Battista Montini (curato da Massimo Marcocchi), venerdì 25 febbraio prossimo presso l'Aula Magna della LUMSA, Borgo S.Angelo 13, alle ore 17.

Introdurrà il dott. Giuseppe Camadini, Presidente dell'Istituto Paolo VI. Interverranno:
la dott.ssa Paola Bignardi, Presidente dell'Azione Cattolica Italiana,
il prof. Vincenzo Cappelletti, Presidente delle Edizioni Studium,
il prof. Paolo Scarafoni, Rettore dell'ateneo pontificio Regina Apostolorum,
il prof. Xenio Toscani, Segretario generale dell'Istituto Paolo VI.
Concluderà Davide Paris, Presidente della FUCI.

Siete tutti invitati.

7 Comments:

At 12:19 AM, Anonymous Anonimo said...

wow! a Roma non potro' esserci, ma congratulazioni! che dire? finalmente!!
Simona

 
At 2:26 PM, Anonymous Anonimo said...

Mi associo: congratulazioni!
wrh

 
At 4:08 PM, Anonymous Anonimo said...

oh, santo cielo, può esser che la sottoscritta si trovi in capitale in quei giorni...
etty
ps però verrei incognito ;)

 
At 4:47 PM, Blogger Angelo said...

Grazie a Simona B. e Roberto WRH.

Etty, se vieni almeno presentati, no?
E' vero che sarò impegnatissimo ma almeno ci conosciamo.
Saresti la mia prima bloglettrice che incontro dal vivo.
E se compri una copia ti prometto anche un autografo. ahahaha
Angelo

 
At 5:20 PM, Anonymous Anonimo said...

ma quanto sconto mi fai? ;)
oppure possiamo far uno scambio, e ti regalo il mio...però mi sa che ci rimetti tu!
etty

 
At 4:52 PM, Anonymous Anonimo said...

Grande Angelo... però giacchè sei in Italia ci possiamo sentire con calma per telefono... io e Vince ti siamo accanto... In bocca al lupo! Annina

 
At 1:07 PM, Blogger Angelo said...

Etty, accetto lo scambio.
Porta il tuo, che non conosco, e almeno salutiamoci.
E poi ti presenterò un grande appassionato della Hillesum, un motivo in più per partecipare.

Angelo

 

Posta un commento

<< Home