lunedì, aprile 30, 2012

La coraggiosa Flannery rimasta sola a presidiare la fortezza

"All'arrivo, quando ho lasciato i dati all'accettazione (in ospedale, ndr) la tipa, capelli color carota e occhiali in tinta, mi ha chiesto presso chi ero impiegata". "Lavoratrice autonoma" faccio. "Di che si occupa?" fa lei. "Sono una scrittrice" dico. Lei smette di battere a macchina e un attimo dopo fa: "Che?" "Scrittrice" dico. Lei mi guarda un po' e poi fa: "Come si scrive?".

 La coraggiosa Flannery rimasta sola a presidiare la fortezza.