lunedì, giugno 19, 2006

Enrico Brizzi è uscito, a piedi.

S.: Cos’è che nessuno saprà?
E.B.: Molte cose. Sono molte le cose che non saprà chi non si mette mai in ascolto, chi va sempre dritto per la sua strada senza rallentare mai. Poi i libri sono fatti per irradiare certi significati e per lasciarne altri nascosti. È bello che ognuno trovi i suoi secondo il proprio percorso.


Enrico Brizzi è uscito, a piedi, e s'è fatto una chiacchierata con mia sorella.