venerdì, luglio 28, 2006

D. Z. Phillips



E' morto martedì all'età di 71 anni Dewi Zephaniah Phillips. Allievo di Rush Rhees, a sua volta allievo di Wittgenstein, Phillips ha sviluppato una filosofia della religione di ispirazione wittgensteiniana.

L'ho incontrato almeno un paio di volte, se ben ricordo. A Roma in occasione del Convegno Castelli e ad Oxford nel 2001 in occasione del congresso internazionale su Newman. Era uno dei relatori invitati e, come suo solito, fece un divertentissimo intervento. (Devo averne la registrazione da qualche parte.) Poi venne ad ascoltarmi, parlavo infatti di Newman e Wittgenstein, e si mostrò interessato al mio lavoro. Gli diedi la bozza della relazione appena letta ed il giorno dopo me la restituì con le sue severe annotazioni. La conservo ancora.
Da quell'intervento è nato un articolo poi pubblicato su New Blackfriars.

Phillips, che in gioventù era stato un pastore congregazionalista, era un uomo di spirito. Lo ricordo simpaticissimo, cordiale, di una forte presenza corporea.

E' morto nella biblioteca della sua università, a Swansea, intento a scrivere seduto alla scrivania.

PS.
Commenti qui, qui e qui.