martedì, febbraio 08, 2005

Carnevalate

Ognuno ha i propri intellettuali di riferimento. A casa mia, ad esempio, adoriamo Antonella Clerici, tanto che a Natale abbiamo regalato alla mamma il suo recente capolavoro letterario.
Le ultime dichiarazioni rilasciate a Repubblica hanno fatto crescere enormemente la mia simpatia per la futura conduttrice del Festival di San Remo.

Ma la conduttrice reduce dell'ultima puntata del reality show 'Il ristorante', ha parlato anche delle sua fede cattolica: "Sono mariana. Però non dimenticherò mai una bruttissima esperienza con 'Comunione e Liberazione'. A 17 anni un ciellino mi sputtanò raccontando a tutti che mi aveva visto fare sesso in macchina con un ragazzo. Cosa ovviamente non vera".

E ha aggiunto: "Con i ciellini o fai il soldatino o ti fanno fuori. Io dicevo sempre quello che pensavo e me l'hanno fatta pagare. Sono falsi, e quando vedo in tv i loro meeting mi sento male. Vorrei essere invitata per dir loro di essere meno ipocriti e meno attaccati alle ideologie. E pensare che ero una seguace di Don Giussani".