martedì, febbraio 17, 2009

Il Comitato: "Sindaco e San Carlo, ora servono risposte concrete"

Prosegue il 'botta e risposta' tra il San Carlo e l'ex Comitato Scientifico. Oggi i docenti dimissionari - dopo la che il Cda della Fondazione è sceso in campo l'altroieri in difesa dell'autonomia staturia dell'ente e del ruolo del neoeletto direttore Carlo Altini - hanno fatto sentire nuovamente la loro voce.

Nella nota divulgata questa mattina il Comitato dichiara che, "pur avendo dato la propria disponibilità a un incontro civile e senza scelte pregiudiziali con il Presidente e il Consiglio di Amministrazione della Fondazione San Carlo, allo scopo di mettere fine alle polemiche dei giorni scorsi e rassicurare gli studenti della Scuola (e i cittadini di Modena), non ha trovato fin qui alcuna concreta risposta da parte della Fondazione San Carlo che si è limitata, nel comunicato dell’11 febbraio, a rivendicare la propria autonomia statutaria, come se questa fosse stata messa in discussione".

"Peraltro - continuano i docenti con una punta di amarezza - pur non essendo direttamente coinvolto nei problemi del festival di filosofia, ma data la situazione che si è venuta a creare, il Comitato non può non rilevare che alle parole del Sindaco di Modena relative alla creazione di una struttura autonoma per la gestione del festival, non ha fatto seguito alcun impegno scritto, né alcuna iniziativa per costituire un Ente cui affidare la direzione scientifica e organizzativa dell’evento. E’ stata semplicemente ventilata la possibilità che fossero messi a disposizione dei locali presso il Palazzo Comunale, senza alcuna definizione di organico, di bilancio, di compiti.
A questo punto - conclude il comitato dimissionario - il CdA della Fondazione San Carlo e le autorità locali si assumano tutte le responsabilità che conseguono alle loro posizioni".
Modena, 13 febbraio 2009.