venerdì, aprile 15, 2005

Ratzinger boys

Su splinder un gruppo di bontemponi ha messo su un uno pseudo blog per sostenere la candidatura al papato di Ratzinger.
Che fosse un falso non ci voleva molto a capirlo, peccato che ci siano cascati prima Repubblica e poi Il Riformista, il Corriere della Sera e Libero. Che vergogna il giornalismo nostrano.

Non mi scandalizzo, la blogsfera pullula di false identità, cloni satirici, pseudoepigrafi. Mi sorprende solo l'incapacità della stampa nel discernere ciò che è autentico da quel che è vile imitazione, in questo caso evidentissima.

Almeno Luigi Castaldi (Malvino) anche quando scrive sotto altro nome sa quel che dice e lo dice anche bene. Questi no e dopo due righe ti stufi.
Bravi comunque, se non altro avete mostrato il limite di certi vaticanisti che in questi giorni rincorrono qualsiasi parvenza di notizia.

Sempre a proposito di cloni satirici, per chi gradiva il 'papa' che scriveva su PersonalitàConfusa, questo suo ultimo saluto è eccezionale.

ps.
Malvino ne ha combinata un'altra delle sue. Ha creato il blog dei Tettamanziboys su splinder ma non si è accorto che era loggato e così ha bruciato Parola di Carne, uno dei suoi pseudoblog cattolici.

4 Comments:

At 10:01 PM, Anonymous Anonimo said...

Ho visitato il sito di Ratz papa( se posso abbreviare ). L'idea che sia una perfida burla e che la maggiorparte dei commenti di "liberi pensatori" sia opera degli stessi curatori mi ha sfiorato.
Che poi Repubblica lo riporti... beh, è un giornale con più gloria che merito. Stupidamente prima di capire ho lasciato un messaggio.
Tu però da che cosa lo arguisci che è farlocco?-enochirios

 
At 10:22 PM, Blogger Angelo said...

Il dubbio m'è subito venuto appena ho letto qualche riga. Troppo melenso, sembrava la caricatura del prete che fa Carlo Verdone: 'fratello, ti benedico ...'.
Ma per favore, questa è gente che non è mai entrata in una parrocchia.
Poi ho guardato i link e non ho avuto più dubbi. Una di loro sostiene la campagna per il SI al referendum, ma ti pare che un fan di Ratzinger ...?
Un altro se la rideva del fatto che anche i giornalisti c'erano cascati.
Un altro sito conteneva materiale espressamente anticristiano.
Una burla che non merita tutta questa attenzione.
Si sono divertiti, lasciamo stare ora.
Angelo

 
At 10:54 AM, Anonymous acidosignore said...

non è esatto: in effetti apparteniamo tutti ad altre parrocchie. entusiasmante il resoconto "come ho scoperto l'acqua calda con logica e acume". con pensatori di questa tempra, vita dura per noi cazzari in rete.

 
At 11:27 AM, Anonymous Anonimo said...

Incredibile, amici! (A proposito di patacche. Uno scoop del Foglio).

A pagina 2 del numero di oggi 16.4.05, c’è un bell’articolo di Andrea Riccardi sulla realtà del Conclave, che involontariamente (?) anticipa la notizia.
Interessanti questi passaggi, presi qua e la:
“… si parla delle lobby e dei movimenti … Ogni movimento correrebbe per un suo candidato con pressioni più o meno forti … ma quali pressioni? Se un giorno scrivessi da studioso di storia su questo Conclave, sono sicuro di poter mostrare che questa azione non è mai esistita”.
Ora,
Riccardi è un fervente cristiano ed un eccellente storico, ma questo mi sembra una manifestazione di paraculismo (scusare il termine).
Lui è espressione di un ben preciso movimento e con un ben preciso candidato, di cui fornisce nelle righe successive un ritratto preciso sino al dettaglio fisico (somiglianza con papa Roncalli).
Sarebbe come sostenere che il campionato attuale lo vince la Juve o il Milan.
Per dirla tutta, l’arcivescovo di Milano: il quale è degna persona e sarebbe degnissimo papa, ma … perché mai piace tanto a Repubblica e al Corsera?
E perché affannarsi a spiegare a futura memoria che non c’è stata lobbying, quando è sotto gli occhi di tutti? Se non per dire, spegnete la TV e non comprate i giornali: il campionato l’abbiamo già vinto?
luigipuddu

 

Posta un commento

<< Home