lunedì, aprile 25, 2005

I 'regimi comunisti' scomparsi nelle traduzioni del Rogito

A proposito di traduzioni, ho trovato questo su ACNEws.


Il giorno 8 aprile 2005, dopo la celebrazione della Messa esequiale, la salma del Santo Padre Giovanni Paolo II, di venerata memoria, è stata deposta nella bara, poi tumulata nelle Grotte Vaticane. Prima della chiusura della bara, "l'Arcivescovo Pietro Marini, Maestro delle Celebrazioni Liturgiche - così si legge nella cronaca pubblicata ne L'Osservatore Romano del 9 aprile a pagina 4 - dava lettura del "Rogito" i cui esemplari venivano sottoscritti dai presenti. Un testo in lingua latina degno del grande evento funebre che descriveva tutte le tappe dell'intensa vita di Giovanni Paolo II dalla nascita alla morte beata". Poi - continua la stessa cronaca -, prima della chiusura, "il Maestro deponeva nella bara le monete coniate durante il Pontificato e il tubo con il "Rogito" dopo averlo sigillato". A pagina 5 dello stesso numero del quotidiano vaticano compare il testo latino del Rogito, quindi - a fianco - la traduzione italiana, e testo latino e traduzione italiana si possono trovare anche sul sito www.vatican.va insieme a quelle francese, inglese e portoghese, mentre non sono presenti traduzioni in spagnolo, tedesco né polacco. Ma la "notizia" non sta nell'assenza delle traduzioni spagnola, tedesca e polacca, o - piuttosto - nel loro verosimile ritardo, bensì nel tenore delle traduzioni pubblicate su carta e sul sito. Infatti in esse scompare il riferimento esplicito alla disgregazione dei regimi comunisti presente nel testo latino, "sintetizzati" - o, piuttosto, sostituiti -, di volta in volta, in "taluni regimi", "plusieurs régimes", "several regimes" e "certos regimes". Leggere per credere. E, dopo la lettura e la valutazione della materia dell'impossibile errore - che, quindi, si presenta chiaramente come una manipolazione -, diventa superfluo ogni commento. Per permettere la necessaria lettura sinottica presentiamo il testo originale latino del periodo in questione e le diverse traduzioni offerte da L'Osservatore Romano e dal sito vaticano, mentre, conclusivamente, proponiamo una nostra traduzione letterale del periodo stesso.



Il testo latino:

Pontificatus Ioannis Pauli II unus ex longissimis in Ecclesiae historia exstitit. Hoc temporis spatio multa sunt commutata variis in provinciis. In his communistarum quarundam nationum regiminum dissolutiones annumerantur, ad quam rem multum contulit ipse Summus Pontifex. Evangelii nuntiandi causa innumera quoque itinera varias in nationes suscepit.



La traduzione italiana de L'Osservatore Romano, che compare anche in www.vatican.va:

Il pontificato di Giovanni Paolo II è stato uno dei più lunghi della storia della Chiesa. In tale periodo, sotto vari aspetti, si sono visti molti mutamenti. Si annovera la caduta di taluni regimi, alla quale egli stesso contribuì. Allo scopo di annunciare il Vangelo compì molti viaggi in varie nazioni.



La traduzione francese, che compare in www.vatican.va:

Le Pontificat de Jean-Paul II a été l'un des plus longs de l'histoire de l'Eglise. Durant cette période, sous divers aspects, on a vu de nombreux changements. On compte la chute de plusieurs régimes, à laquelle il contribua lui-même. Dans le but d'annoncer l'Evangile, il accomplit de nombreux voyages dans divers pays.



La traduzione inglese, che compare in www.vatican.va:

John Paul II's Pontificate was one of the longest in the history of the Church. In this period we have seen many changes, in many aspects. The list includes the fall of several regimes to which he himself contributed; and in order to proclaim the Gospel he travelled to various nations.



La traduzione portoghese, che compare in www.vatican.va:

O pontificado de João Paulo II foi um dos mais longos da história da Igreja. Nesse período, sob vários aspectos, verificaram-se muitas mudanças. Conta-se a queda de certos regimes, para a qual ele mesmo contribuiu. A fim de anunciar o Evangelho realizou muitas viagens, em várias nações.



Traduzione redazionale di ACNews:

Il Pontificato di Giovanni Paolo II è stato uno dei più lunghi della storia della Chiesa. Durante questo periodo vi sono stati molti mutamenti in diversi paesi. Fra questi si contano la disgregazione dei regimi comunisti di alcune nazioni, alla quale ha molto contribuito lo stesso Sommo Pontefice. Per annunciare il Vangelo ha pure intrapreso numerosi viaggi presso diverse nazioni.

2 Comments:

At 5:40 PM, Anonymous Anonimo said...

Carissimo Professore,
grazie per questa segnalazione (evidentemente c'è una "sinistra curiale", una burocrazia ecclesiastica che più che in Cristo, crede nel politicamente corretto).
Il grazie si estende anche per tutto l'insieme del sito.
In particolare, la bibliografia su papa Benedetto, è di particolare rilevanza e nei contributi non si cade nell'errore deleterio di separare il 18.4.05 dal 19.4.05: la "grazia di stato" suppone e perfeziona, non cancella la natura ... (cfr. anche la mia recente e-mail).
luigipuddu

 
At 5:48 PM, Anonymous Anonimo said...

Letto il post su wxre.
Nel confermare l'apprezzamento, chiedo: dove avrei dato prova di lefevrismo?
l.p.

 

Posta un commento

<< Home