mercoledì, maggio 10, 2006

E chi sono io, Babbo Natale?



I lettori di questo blog non finiscono di sorprendermi.
Oggi ho ricevuto un messaggio da uno studente, italiano, che deve consegnare la propria tesi di laurea fra quindici giorni e si è accorto che io ho letto alcuni libri particolarmente importanti per la sua ricerca. Lo studente in questione, non avendo molto tempo a disposizione, mi ha chiesto cortesemente di riassumergli le opere in poche righe. ?!?!
Sentite che finezza: " ... non avendo il tempo per trovare i testi e cercando su internet, ho visto che lei citava nel suo blog il testo di xxxx, volevo chiederle se cortesemente in poche rige poteva scrivere qualcosa sulla critica positiva o negativa di xxxx o (se li ha letti) di altri autori circa il pensiero MORALE di zzzz".
E chi sono io? Babbo Natale?

L'altro giorno mi chiama un signore, irlandese, chiedendo lezioni private per il figlio: 'Ha gli esami fra 10 giorni e non ha studiato, non ha nemmeno presentato l'elaborato. Non è che può aiutarlo lei?'. (Traduzione: non è che può scriverlo lei l'elaborato?)
'Bene', gli dico io, 'in che anno si trova suo figlio?'
'Primo anno'
'Che materia?'
'Antropologia filosofica ed etica'
'Benissimo. Guardi, suo figlio potrebbe essere uno dei miei alunni quindi mai e poi mai posso farmi pagare per una lezione. Mi caccerebbero subito dal dipartimento. Anzi, visto che ci siamo, com'è che si chiama suo figlio?'
'Ah no, ... no, ... grazie, arrivederci'.

Cari studenti svogliati ed in ritardo, lo studio è fatica e la laurea bisogna meritarsela.

Comunque non sono così cattivo. Allo studente italiano un piccolo favore, ma proprio piccolo, gliel'ho fatto. Gratis, per questa volta.

3 Comments:

At 1:57 PM, Anonymous dot said...

fratello degenere..dopo aver assistito mestamente alle sventure accademico/esistenziali di tua sorella, ancora pensi che la laurea meriti la salute di un povero mortale?
no way! ANARCHIAAAAAA!! :P

se c'è gente vuole pagare per poter fingere di sapere qualcosa per la quale non nutre alcun interesse, tanto vale prendersi i soldi e lasciare questa gente nell'ignoranza.
chi s'impegna sinceramente e non riesce, non scadrà mai in questi mezzucci last minute. o almeno, non in questi termini.
imho.
baci da roma capoccia
soreta

 
At 2:12 PM, Blogger Angelo said...

Cara ed unica sorella, nonostante la fatale compromissione della tua (e nostra) salute mentale tu hai conseguito un'ottima laurea, una delle più difficili del centro-sud, sostenendo una brillantissima discussione.

Il problema del primo studente è non voleva pagare! O meglio, non ha neppure accennato ad un'offerta. Grave, gravissimo!
Nel secondo caso invece c'era una questione deontologica: non posso farmi pagare una consulenza per un elaborato che poi giudicherò io stesso.

 
At 1:50 AM, Anonymous dot said...

ahahahahhaha una delle più difficili del centro-sud ahahahah!!!
ma dai :)

 

Posta un commento

<< Home