giovedì, gennaio 29, 2009

In qualità di ex allievi della Scuola di Alti Studi in Scienze della Cultura della Fondazione Collegio San Carlo abbiamo conservato ottimi rapporti con Modena e in particolare con la Fondazione stessa.
Dopo aver conseguito la laurea in università di riconosciuto prestigio, nella Scuola di Alti Studi abbiamo trascorso mesi o anni di alta formazione culturale che si stanno rivelando decisivi ai fini delle nostre carriere in varie città d’Italia e d’Europa.
Abbiamo pertanto appreso con sorpresa e tristezza che la prof. Michelina Borsari non è più direttore della Scuola. Con questo breve comunicato intendiamo innanzitutto esprimere la nostra stima e il nostro affetto nei suoi confronti, la gratitudine per il tempo e l’impegno che ci ha dedicato, nonché l’ammirazione per la passione con cui ha svolto il suo lavoro dimostrando non comuni capacità professionali, umane e gestionali.
Ulteriore motivo di sgomento sono state le dimissioni in blocco del Comitato Scientifico. Non dubitiamo che questa scelta estrema, presa da coloro che hanno contribuito all’eccellenza della Scuola, sia stata meditata, dolorosa e supportata da motivazioni ritenute imprescindibili. Ringraziamo altresì i membri del Comitato per i toni superlativi coi quali hanno sempre presentato nel mondo accademico e sulla stampa l’attività della Scuola e dei suoi allievi.
Esprimiamo di conseguenza la nostra grande preoccupazione:
- per il futuro della Fondazione e delle sue numerose attività culturali, in particolare il Festival Filosofia, nonché per la qualità dei contenuti offerti dalla Scuola di Alti Studi;
- per il futuro dei nostri colleghi ancora in corso, allievi della Scuola, e delle partnership con università estere stabilite grazie alla competenza della prof. Borsari;
- per il futuro di coloro che sono appena stati ammessi ai corsi di dottorato e di specializzazione, avanzando la loro candidatura in ragione delle garanzie offerte dal Comitato Scientifico e dagli ottimi risultati accademici conseguiti nella gestione della prof. Borsari.
In breve, paventiamo che gli eventi verificatisi in seno alla Fondazione San Carlo possano impedire alla Scuola di Alti Studi di conservare, negli anni a venire, l’alto standard qualitativo che la rende una comunità scientifica d’eccezione nel panorama italiano e di cui il Festival Filosofia è la dimostrazione più evidente.

Ingrid Basso, Milano
Fabio Battiato, Napoli - Gerusalemme
Silvia Berardi, Roma
Lorenzo Bernini, Verona
Davide Bondì, Milano
Angelo Bottone, Dublino
Luca Bradamante, Milano
Antonio Caridi, Roma
Valentina Carrubba, Milano - Digione
Andrea Cavazzini, Parigi - Venezia
Roberta Cavicchioli, Genova
Massimo Cerulo, Cosenza
Aurelia Delfino, Milano
Ignacio Duque García, Padova - Saragozza
Miryam Giargia, Milano
Paola Galluccio, Avellino
Antonio Gurrado, Pavia
Antonella Lo Sardo, Palermo
Arianna Maiorani, Loughborough
Lucia Marrucci, Pisa
Tessa Marzotto, Oxford
Mariel Mazzocco, Bergamo - Parigi
Pedro Medina Reinón, Madrid
Mersia Menin, Parigi
Davide Messina, Edinburgo
Elisa Pansa, Roma
Isabel Perego, Zurigo
Valeria Piano, Campobasso
Alessandro Poli, Perugia
Mara Restio, Bologna
Riccardo Roni, Firenze
Barbara Scapolo, Padova
Mauro Simonazzi, Parma - Piemonte Or.
Andrea Taddei, Pisa
Maria Flavia Terranova, Roma
Francesca Testi, Modena
Assunta Tirri, Siracusa
Gianluca Valle, Roma
Lisa Vagnozzi, Teramo
Vittorio Vertuani, Venezia
Gian Marco Vidor, Parigi
Valeria Villari, Urbino
Michela Zago, Padova - Parigi
Lodovica Maria Zanet, Milano
Benedetta Zavatta, Rimini