mercoledì, novembre 27, 2002

Oggi ho messo per la prima volta la cravatta da quando son qui.
Dovrei farlo più spesso, mi dona (modestamente) ;)
Sono stato alla Royal Irish Academy per la conferenza su Wittgenstein.
La sala mi ricordava un po' la biblioteca della Camera.
L'intervento che ho più apprezzato è stato quello di Vasilis Politis, del Trinity.
L'ambasciata austriaca poi ha allestito una mostra fotografica dove emerge, al di là del Wittgenstein filosofo, l'artista, l'architetto, l'ingegnere.
Non sapevo avesse progettato anche un apparecchio per misurare la pressione.

Ho comprato i biglietti per il concerto dei Canberries.
Ci andrò con Antonella, una ragazza che ho conosciuto sabato ad una festa.
Non è un po' strano? Non so, ma un concerto, specialmente se ami chi suona, è una grande emozione e condividerla con uno sconosciuto, o quasi, mi sembra una forzatura.
E' per lo stesso motivo che non mi piace andare al cinema in compagnia, perchè un'opera d'arte non è un oggetto ma un'esperienza, un vissuto, un'azione e la compagnia mi distrae.
E' sbagliato chiedersi COSA è un'opera d'arte, piuttosto QUANDO un'opera è arte?
Quando le condizioni, il contesto, non sono favorevoli, non c'è oggetto che possa suscitare in te emozioni.
La preoccupazione in realtà non riguarda tanto me quanto lei, che a quanto pare è una grande fan.
Spero di non rovinarle il concerto.

Domani arrivano i miei.